slide slide slide

Servizi per il mercato azionario dedicato alle PMI

IR TOP: OLTRE 300 LE AZIENDE EMILIANE CON I REQUISITI PER LA QUOTAZIONE SU AIM ITALIA

10/04/2018
  • IR Top ha analizzato i parametri economico-finanziari di oltre 1.500 aziende emiliane
  • Fatturato medio di 34 milioni di Euro, crescita ricavi del 6% e EBITDA Margin dell’8%, l’identikit delle aziende quotabili dell’Emilia Romagna

Milano, 10 aprile 2018

Si è svolto oggi a Palazzo della Mercanzia a Bologna - l’evento “ACCOMPAGNARE LE PMI ALLA QUOTAZIONE SU AIM - BORSA ITALIANA” organizzato e ideato da IR Top Consulting, partner Equity Markets di Borsa Italiana, con la collaborazione del Consorzio Camerale per il Credito e la Finanza. L’incontro si inserisce nell’ambito di un progetto che mira ad affiancare le PMI italiane in un percorso di crescita e di sviluppo finanziario.

Nel corso del Convegno IR Top Consulting ha presentato il proprio ruolo di Advisor Finanziario e il percorso che le società potranno intraprendere per accedere al mercato azionario. Le aziende emiliane che hanno i requisiti per quotarsi anche alla luce delle grandi potenzialità che il mercato sta esprimendo potranno cogliere una grande opportunità grazie ai PIR e al credito di imposta.

Anna Lambiase, amministratore delegato di IR Top Consulting ha così commentato: ”Il 76% delle aziende quotate su AIM Italia presenta un giro d’affari inferiore a 50 Milioni di Euro; un listino azionario dedicato alle PMI permette di sfruttare le grandi potenzialità che oggi la Borsa, grazie ai PIR e al credito di imposta, può offrire. Sono questi i motivi che ci hanno spinto a essere presenti in una regione che rappresenta la seconda su AIM Italia come numero di aziende quotate (11%) per accompagnarle nel percorso di quotazione su AIM. Oltre 300 aziende con i requisiti di quotabilità rappresentano un fattore altamente distintivo per l’Emilia Romagna che si dimostra regione dove l’eccellenza e l’innovazione imprenditoriale hanno un ruolo fondamentale nel business delle PMI”.    

Giorgio Tabellini, Presidente Camera di commercio di Bologna ha commentato: “La cultura della quotazione è ancora abbastanza remota nelle pmi. Per questo cerchiamo, anche con l’incontro di oggi, di far conoscere meglio le opportunità esistenti”.

Rita Paola Petrelli, Presidente di Konlinpharma, ha dichiarato: ”La quotazione su Aim per Kolinpharma  ha significato maggiore visibilità sul mercato domestico, accelerazione del processo di internazionalizzazione, consolidamento e accrescimento del potere contrattuale con clienti e fornitori, ma soprattutto il riconoscimento da parte del mercato che gli investimenti sono stati fatti nella direzione giusta”.

Stefano Spaggiari, CEO di Expert System, ha dichiarato: Il mercato AIM ha influito profondamente sulla nostra strategia di crescita, consentendoci un salto qualitativo e quantitativo, e rafforzando il nostro posizionamento nel mercato delle tecnologie di intelligenza artificiale. La quotazione ci ha inoltre dato una maggiore visibilità, ha attirato nuovi interessi e rafforzato la credibilità dell’azienda anche all’estero”.

L’estrazione del campione ha riguardato le aziende emiliane con un fatturato 2016 compreso tra i 20 e i 100 milioni di Euro, un CAGR 2014-2016 dei ricavi superiore al 5% e una Posizione Finanziaria netta /EBITDA inferiore a 3. Le caratteristiche del campione fanno riferimento ad aziende con un Fatturato medio di 34 milioni di Euro con una crescita yoy 2015-16 del +6%, un EBITDA margin dell’8% e una cassa media di 2 Milioni di Euro con l’Industria e il l’alimentare che rappresentano i settori maggiormente presenti.

Nel corso dell’evento sono intervenuti Giorgio Tabellini, Presidente della Camera di Commercio di Bologna, Anna Lambiase, Amministratore Delegato di IR TOP Consulting e PMI CAPITAL sul tema: “Il mercato AIM alla luce dei PIR e degli incentivi fiscali alla quotazione” e Floriana Vitale, Senior Manager di IR TOP Consulting sul “Processo di quotazione e il ruolo dell’Advisor Finanziario”.

A chiudere l’evento le testimonianze di due aziende quotate su AIM: Expert System e Kolinpharma che hanno delineato gli aspetti e i benefici avuti con la quotazione.

AIM Italia è il mercato di Borsa Italiana dedicato alle PMI ad alto potenziale di crescita che permette l’accesso diretto ai mercati azionari con un percorso di quotazione semplificato rispetto al listino principale. Ad oggi è composto da 98 società che capitalizzano 6,4 miliardi di Euro, con una raccolta complessiva di capitali (da IPO e secondario) per 3,7 miliardi di Euro,e un flottante da IPO pari al 23%.

L’identikit della società AIM quotata presenta i seguenti dati medi (fonte OSSERVATORIO AIM di IRTop):

- Capitalizzazione: Euro 66 milioni;

- Raccolta in IPO: Euro 8,0 milioni al netto SPAC;

- Ricavi 2016: Euro 37 milioni; EBITDA margin 2016: 13%.

Dopo la Lombardia (50%), l’Emilia Romagna è la regione maggiormente presente su AIM, in termini di numero di società (11%), con una capitalizzazione complessiva di Euro 1 miliardo (16% del mercato) e una raccolta totale di 92 milioni.

Il mercato AIM Italia ricopre oggi un ruolo importante all’interno dell’economia nazionale, con interessanti prospettive di crescita legate all’introduzione, a inizio 2017, dei Piani Individuali di Risparmio (PIR) che ha determinato una significativa crescita della liquidità e degli investitori specializzati all’interno del mercato e alla previsione, all’interno della Legge di Bilancio 2018, di un credito d'imposta sul 50% dei costi di consulenza legati all'IPO su AIM Italia, per le imprese che si quoteranno sul mercato.

PMI Capital, startup innovativa di IR Top, è la prima digital platform dedicata alle società del mercato AIM Italia. La piattaforma è riservata a investitori istituzionali e professionali e ad aziende che vogliono quotarsi sul mercato di Borsa Italiana dedicato alle PMI.