slide slide slide

Servizi per il mercato azionario dedicato alle PMI

Digital Magics, 58 partecipazioni in portafoglio, di cui 32 startup innovative


16/03/2018

MILANO (AIMnews.it) – A fine 2017 il patrimonio netto di Digital Magics risultava in crescita a 18,9 milioni, grazie all'aumento di capitale e alla conversione dei warrant, la posizione finanziaria netta positiva per 2,4 milioni. Le società operative in portafoglio sono pari a 58, di cui 32 startup innovative e 7 Pmi innovative. Il venture incubator digitale ha realizzato nell'esercizio un valore della produzione di 2,8 milioni, un ebitda negativo per 638mila euro e un risultato netto negativo per 6,8 milioni, che risente della svalutazione di partecipazioni e relativi crediti. “È stato un anno particolarmente significativo durante il quale abbiamo consolidato la nostra posizione nel settore dell’innovazione digitale in Italia - ha spiegato il presidente Alberto Fioravanti - Abbiamo proseguito la nostra attività di investimento in 19 nuove società, ceduto le partecipazioni in ProfumeriaWeb e Building App, effettuato il write-off di 7 partecipazioni portando a 58 il numero delle società operative presenti nel nostro portafoglio. Attraverso i 10 programmi di Open Innovation attivati nel 1° semestre 2017 puntiamo a favorire un percorso di innovazione nelle realtà imprenditoriali di elevato standing e anche internazionali, che operano sul territorio nazionale. Anche in termini di compagine azionaria il 2017 è stato caratterizzato dal rafforzamento della presenza del nostro azionista di maggioranza e di riferimento Tamburi Investment Partners attraverso la sua controllata StarTIP, il che ci permette di implementare una filiera dell’investimento nell’innovazione digitale unica in Italia che va dalla partecipazione all’early stage all’accompagnamento, per le società più virtuose, lungo percorsi di crescita più sostenuti”. Ora la società ha 6,2 milioni di disponibilità liquide per investimenti. Quelli del 2017 sono stati pari a 2,8 milioni di euro, ma le società in portafoglio hanno raccolto anche capitale di terzi per oltre 4,6 milioni: il deal flow complessivo è stato pari a 1.378 progetti valutati. Dal 2011 al 2017, Digital Magics ha raccolto oltre 50,2 milioni di euro per le startup incubate, di cui 23 milioni investiti direttamente e 27,7 milioni da investitori terzi. Le 39 partecipazioni operative, già in portafoglio a fine 2016, hanno realizzato nel 2017 un giro d’affari aggregato per 33,3 milioni, in crescita del 43% rispetto all’esercizio precedente.

© Copyright AIMnews.it