Milano, 27 luglio 2016

IR Top, Partner Equity Markets di Borsa Italiana – LSE Group, leader in Italia nella consulenza specialistica sulle Investor Relations e la Comunicazione Finanziaria, ha presentato i risultati dell’OSSERVATORIO AIM ITALIA e le prime evidenze della Survey AIM su Investitori e Aziende quotate realizzato dall’Ufficio Studi interno.

Anna Lambiase, Amministratore Delegato di IR Top, ha illustrato le caratteristiche e i trend evolutivi del mercato, nonché le potenzialità per il tessuto industriale italiano: “AIM Italia si conferma il mercato adatto alle esigenze finanziarie delle PMI italiane rispondendo agli obiettivi di raccolta di capitale per la crescita e l’internazionalizzazione e di ampliamento della visibilità. Svolge un ruolo importante a livello di economia nazionale, con un giro d’affari complessivo di oltre 4 miliardi di euro e 13.000 posti di lavoro. Ha portato 1 miliardo di euro nelle casse delle 77 aziende e attrae investitori istituzionali anche esteri; tra le proposte correttive del mercato le richieste degli investitori si concentrano sulla nascita di fondi dedicati e l’introduzione di incentivi fiscali.” 

Barbara Lunghi, Head of Primary Markets di Borsa Italiana: “Questa settimana AIM Italia vede un numero record di quotazioni con ben 4 debutti in 3 giorni. Abbiamo investito molto su questo mercato e siamo felici di supportare un’iniziativa quale l’Osservatorio IR Top che accende i riflettori su questo segmento, sempre più punto di riferimento per le piccole e medie imprese che vogliono raccogliere capitali. Crediamo che AIM Italia rappresenti una grande opportunità per le aziende di aumentare la visibilità e migliorare la governance, con ricadute positive sulla crescita dell’azienda nel medio-lungo periodo. Il passo successivo è quello di irrobustire la comunità degli investitori dedicati alle small caps, incoraggiando un orizzonte di investimento coerente con gli obiettivi di crescita delle piccole e medie imprese.”

Andrea Buragina di Mediolanum Gestione Fondi SGR ha illustrato la politica di investimento del Fondo “Mediolanum Flessibile Sviluppo Italia” e la sua esperienza di gestore maturata su AIM Italia, mercato nel quale emerge tra gli investitori istituzionali più attivi con oltre 15 milioni di euro di investimento e 18 partecipazioni. “Mediolanum Flessibile Sviluppo Italia – ha dichiarato – nasce a fine 2013 a sostegno delle PMI domestiche che costituiscono il perno del tessuto industriale italiano. AIM Italia è, in questo senso, un importante mercato di sbocco ed è destinato a diventare, con i dovuti accorgimenti, un importante acceleratore per la crescita economica del nostro Paese.”

 

Presentazioni dei relatori

 

Rassegna Stampa