MILANO (AIMnews.it) – Energy Lab ha pagato oggi gli interessi relativi al prestito obbligazionario denominato “Energy Lab Convertibile 7% 2014-2019”, la cui data di pagamento, ai sensi del regolamento, sarebbe caduta in data 19 maggio, a causa di un errore avvenuto in sede di collocamento e relativa al censimento in Monte Titoli. “Non si terrà conto di tale scostamento nella determinazione dei giorni effettivi del periodo di interessi – spiegano dalla società – I successivi pagamenti avverranno puntualmente secondo quanto previsto dal regolamento”. Nel frattempo Banca Popolare di Vicenza ha esercitato il recesso dal contratto di Nomad della smart energy company, che diverrà efficace entro 30 giorni. La società di energie rinnovabili ha già in corso trattative per la nomina del nuovo Nominated Advisor.