MILANO (AIMnews.it) – Iniziative Bresciane ha chiuso il primo semestre 2016 con 7 milioni di ricavi netti (+6,1% rispetto ai 6,6 milioni del 2015). L’ebitda si è attestato a 5 milioni (+4,8%), con una marginalità scivolata dal 71,8 al 71 per cento. Il gruppo bresciano che opera nel settore delle energie rinnovabili da fonte idroelettrica, ha contabilizzato 2,2 milioni a livello di ebit (+4,4%) e 1 milione di utile netto, il 25% in più rispetto agli 0,8 milioni del 2015. La produzione di energia elettrica è aumentata da 39,7 a 44,2 Gwh. Le centrali in attività sono ora 24 (tra cui le tre entrate in esercizio quest’anno), mentre altre 12 hanno concessioni in corso di realizzazione e 27 iter concessori in corso. Sul versante patrimoniale la società ha visto lievitare l’indebitamento finanziario netto dai 46,9 milioni di fine 2015 ai 56,3 di giugno 2016, a fronte di mezzi propri per 44,1 milioni di euro.