MILANO (AIMnews.it) – Il Controvalore Totale scambiato nella settimana è pari a 61,0 milioni di euro28 titoli positivi con una media del +2,50%. Il FTSE AIM Italia ha segnato -3,60%. Il FTSE Italia PIR PMI All ha segnato una performance del -0,93%.

 

Le 5 performance migliori della settimana:

 

Askoll EVA: 6,17% (CMG Euro 11.570)

Mondo TV Suisse: 5,77% (CMG Euro 7.673)

Neodecortech: 5,61% (CMG Euro 46.977)

Illa: 5,08% (CMG Euro 6.708)

Elettra Investimenti: 4,08% (CMG Euro 3.598)

 

Performance Settoriale

 

Alimentare: -1,1% (CMG Euro 65.848)

Healthcare: -1,2% (CMG Euro 37.724)

Energia ed Energie Rinnovabili: -1,2% (CMG Euro 20.133)

Finanza: -1,5% (CMG Euro 81.154)

Industria: -1,7% (CMG Euro 32.207)

Tecnologia: -2,2% (CMG Euro 26.154)

Media: -4,9% (CMG Euro 9.690)

Moda e Lusso: -5,8% (CMG Euro 10.625)

Servizi: -6,3% (CMG Euro 9.965)

Telecomunicazioni: -6,4% (CMG Euro 34.900)

Chimica: -18,2% (CMG Euro 8.940.888)

 

*Classificazione settoriale a cura dell’Osservatorio IR TOP (www.pmicapital.it)

 

 

Le principali News della settimana

 

IR Top Consulting al Rome Investment Forum 2018

 

IR Top Consulting è tra i protagonisti del “Rome Investment Forum 2018”, evento annuale sulle prospettive di investimento a lungo termine in Europa. Il convegno, patrocinato dal Parlamento Europeo e realizzato in collaborazione con la Commissione europea, si svolgerà il 14 dicembre e vedrà la partecipazione dei massimi rappresentanti delle istituzioni, del mondo bancario, assicurativo e finanziario. Il Forum è organizzato e promosso dalla Federazione Banche, Assicurazioni, Finanza (Italian banking, Insurance and Finance Federation).

 

Anna Lambiase, amministratore delegato di IR Top Consulting, interverrà sulle tematiche legate alle nuove sfide in termini di competitività: requisiti e opportunità di finanziamento all’interno della tavola rotonda che vedrà coinvolti anche Antonio Angioni, Co-founder and Senior Partner di Poliedros Management Consulting, Carlo Bonomi, Presidente di Assolombarda, Innocenzo Cipolletta, Presidente di AIFI e Massimo Ungaro, membro della Commissione Finanza del Parlamento.

 

“Essere al fianco delle PMI nel percorso di accesso al mercato dei capitali è stata da sempre la nostra mission – dichiara Anna Lambiase, amministratore delegato di IR Top Consulting -. Il ruolo del mercato AIM Italia, strumento di finanza alternativa per la crescita delle società è stato determinante in questi ultimi cinque anni, segnando un forte sviluppo anche grazie all’introduzione dei PIR che ha portato ad una raccolta complessiva di Euro 3.6 miliardi in IPO. Oggi si conferma un canale di finanziamento privilegiato per le imprese che vogliono internazionalizzarsi. Allo stesso tempo l’incremento del numero degli investitori istituzionali esteri con una quota detenuta pari al 52% del totale delle partecipazioni rappresenta un segnale di fiducia verso il mondo delle PMI italiane che ha dimostrato di avere grandi opportunità”.

 

Casta Diva approva Piano Industriale 2018-2021

 

Casta Diva Group opera a livello internazionale nel settore comunicazione. Fondata nel 2005 da Andrea de Micheli e Luca Oddo, è una PMI Innovativa che ha reinterpretato le regole di comunicazione convenzionali: l’asset strategico è l’elevata capacità di “communication strategy design” abbinata al coinvolgimento dei migliori registi e talenti in tutti i campi della comunicazione e dell’entertainment.

 

La nuova mission del Gruppo si fonda sul pilastro della “Communication strategy e production”, con l’obiettivo di supportare il business delle Aziende con piani strategici di comunicazione, creatività e assets di comunicazione. Un’idea in linea con le trasformazioni del mercato della Comunicazione che richiedono la necessità di progettare la comunicazione in modalità “multiplatform” avvalendosi di esperti di comunicazione integrata. Questo porta i player del mercato della comunicazione a doversi dotare di molteplici conoscenze sia a livello strategico che di produzione. In questo scenario Casta Diva Group si contraddistingue come player capace di proporre un’offerta multiplatform, attiva in diverse categorie all’interno del comparto della comunicazione e per questo in grado di affrontare le sfide dei prossimi anni.

 

Il “posizionamento evoluto” e la mission rifocalizzata permettono al Gruppo, da un lato, di continuare a offrire i propri servizi di produzione singolarmente e, dall’altro, di raggiungere una clientela più vasta proprio nella fase iniziale del progetto di comunicazione e di inserirsi con maggiore competitività nel panorama del mercato attuale. Per rispondere a questi obiettivi, alla fine del 2018, Casta Diva Group si è dotata di una struttura creata e composta da professionalità locali e internazionali provenienti dal mondo della Communication Strategy e della creatività inserite in una nuova società del gruppo: K2Com.

 

Tre le aree di business (con relative linee strategiche di sviluppo) espressione della riorganizzazione delle attività e della ridefinizione dell’identità del Gruppo: VIDEO CONTENT PRODUCTION (ripresa operatività in USA con nuovo partner locale; avvio operatività per joint venture cinese; produzione serie tv Medio Oriente; allargamento clientela), LIVE COMMUNICATION & ENTERTAINMENT (nuovi clienti e servizi con District; ottimizzazione reparto commerciale con nascita della divisione Costumer Relation; apertura sede Dubai con focus Expo 2020; implementazioni strutturali Blue Note Jazz Club e focus su programmazione artistica talenti locali; espansione progetto Blue Note Off), COMMUNICATION STRATEGY & DIGITAL (rafforzamento nell’area digitale con team dedicato in coordinamento con iniziative di comunicazione sia di K2Com che delle altre società del gruppo; offerta dei propri servizi a tutte le Aziende Clienti del gruppo; new business su azione che necessitano del nuovo approccio integrato alla comunicazione con risorse dedicate e con il coordinamento di tutte le offerte del gruppo in un unico piano strategico e di produzione; offerta dei propri servizi alle consociate del gruppo).

 

Prosegue la politica di M&A incentrata sulla selezione di società target in grado di ampliare gli orizzonti sia geografici che di business. Casta Diva Group, inoltre, procede alla riorganizzazione interna con azioni di ottimizzazione ed efficientamento del gruppo.

Gli obiettivi strategici 2018-2021 mostrano una crescita esponenziale dell’area di business Communication Strategy & Digital, con un CAGR 2018-2021 in termini di ricavi pari a +103% e in termini di Primo Margine pari a +152%. Questa nuova strategica business area contribuisce all’obiettivo di crescita del fatturato delle altre aree di business, che vede nel 2021 l’area di business Video Content Production a 21,9 milioni di euro (CAGR 2018-2021 pari a +21%) e l’area di business Live Communication & Entertainment a 24,9 milioni di euro (CAGR +7%).

 

Le proiezioni del Piano Industriale 2018-2021 evidenziano nel 2021: Valore della Produzione pari a 43,2 €M (CAGR 2018-21 pari a +10%); Primo Margine pari a 11,8 €M (CAGR 2018-21 pari a +10%); EBITDA Adjusted pari a 3,5 €M (CAGR 2018-21 pari a +21%); EBITDA margin pari a 8,5%; Utile Netto pari a 1,8 €M (in significativa crescita rispetto a -1,3 €M nel 2017); Posizione Finanziaria Netta pari a 1,0 €M.

 

GPI presenta domanda per quotazione su MTA

 

GPI, con sede a Trento e oltre 3.900 dipendenti, è stata fondata nel 1988 da Fausto Manzana ed è presente con numerose filiali su tutto il territorio nazionale e all’estero. Grazie a un’offerta tecnologica all’avanguardia nel campo dell’informatica socio-sanitaria e dei nuovi servizi hi-tech per la salute, è in grado di cogliere le esigenze di trasformazione e le spinte innovative dei suoi numerosi clienti del settore pubblico e privato.

 

GPI ha presentato a Borsa Italiana la domanda di ammissione a quotazione delle azioni ordinarie e dei warrant sul Mercato Telematico Azionario, nonché la richiesta di revoca di tali strumenti finanziari dalle negoziazioni sull’AIM Italia. GPI è assistita da UBI Banca, in qualità di Sponsor. Pavia e Ansaldo Studio Legale è consulente legale di GPI mentre lo Studio Legale Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners è consulente legale dello Sponsor. KPMG è la società di revisione mentre lo Studio Baldi & Partners agisce quale consulente per il controllo di gestione.

 

Circle: al lavoro per Sportello Unico Marittimo UE

 

Costituita a Genova nel giugno del 2012, Circle è una società di consulenza direzionale con competenze verticali distintive nel settore portuale e della logistica intermodale specializzata nell’analisi dei processi e nello sviluppo di soluzioni di automazione e per la digitalizzazione della Supply Chain.

 

Circle lavorerà al fianco della Commissione Europea (DG MOVE) e dell’Agenzia europea per la sicurezza marittima (EMSA) per lo Sportello Unico Marittimo. La società, insieme al partner belga Portexpertise, si è aggiudicata un tender per attività di consulenza finalizzate a contribuire alla definizione dei requisiti propedeutici allo sviluppo dello Sportello Unico Marittimo, integrando il lavoro degli esperti della Commissione e degli Stati Membri.

“Per Circle – commenta Alexio Piccolo, Consigliere e Responsabile della Divisione Connecting EU di Circle – si tratta di un’opportunità strategica di sostenere in termini concreti lo sviluppo delle politiche comunitarie, giocando un ruolo di prim’ordine nella digitalizzazione e semplificazione del settore marittimo”.

 

LE SOCIETÀ AIM

 

4AIM SICAF: 3,38%

Abitare In: 3,96%

Agatos: 2,26%

Alfio Bardolla Training Group: -5,10%

Alkemy: -4,59%

Alp.I: 2,11%

Ambromobiliare: -0,26%

Archimede: 0,00%

Askoll EVA: 6,17%

Assiteca: -3,23%

axélero: sosp.

BioDue: -1,92%

Bio-on: -18,23%

Blue Financial Communication: 0,00%

Bomi Italia: -0,80%

Caleido Group: -18,13%

Capital For Progress 2: 0,53%

Casta Diva Group: -11,00%

CdR Advance Capital: -8,11%

Cellularline: 0,65%

CFT: -8,16%

Circle: 1,74%

Clabo: -3,37%

Costamp Group: -2,30%

Cover 50: -2,20%

Culti Milano: 0,00%

DBA Group: -3,37%

DHH: 0,00%

Digital Magics: 3,82%

Digital Value: 2,73%

Digital360: -8,19%

DigiTouch: 0,78%

Ecosuntek: 2,52%

Ediliziacrobatica: -0,59%

Elettra Investimenti: 4,08%

Energica Motor Company: -4,45%

Energy Lab: sosp.

Enertronica: -10,18%

EPS Equita PEP 2: -1,06%

Esautomotion: -2,84%

Expert System: -4,07%

Fervi: -3,97%

Fine Foods NTM: -0,56%

Finlogic: -2,25%

Fintel Energia Group: 0,00%

First Capital: -2,00%

FOPE: -6,92%

Frendy Energy: -4,53%

Gabelli Value For Italy: 0,20%

Gambero Rosso: -8,43%

Gel: -5,31%

Giorgio Fedon & Figli: -3,40%

GO Internet: -14,83%

GPI: -5,01%

Grifal: -6,05%

Gruppo Green Power: -0,31%

Health Italia: 0,00%

H-FARM: 1,09%

Icf Group: 1,23%

IdeaMI: -0,85%

Illa: 5,08%

Imvest: -20,00%

Industrial Stars of Italy 3: -0,42%

Iniziative Bresciane: 0,00%

Innovatec: -5,10%

Intred: 2,07%

Italia Independent Group: -14,19%

Italian Wine Brands: 3,41%

Ki Group: -1,55%

Kolinpharma: 2,99%

Leone Film Group: 3,04%

Life Care Capital: 0,22%

Longino & Cardenal: -4,22%

Lucisano Media Group: -2,13%

MailUp: -0,41%

Masi Agricola: -3,29%

Mondo TV France: -17,03%

Mondo TV Suisse: 5,77%

Monnalisa: -2,04%

Neodecortech: 5,61%

Net Insurance: -4,27%

Neurosoft: -3,67%

Notorious Pictures: -3,61%

Orsero: 0,28%

Pharmanutra: -2,22%

PLT Energia: -1,10%

Poligrafici Printing: -4,68%

Portale Sardegna: 0,00%

Portobello: -3,85%

Prismi: -2,92%

Renergetica: -0,45%

Rosetti Marino: 0,00%

S.M.R.E.: -3,40%

Safe Bag: -3,45%

Sciuker Frames: -7,54%

SCM SIM: -8,18%

SG Company: -1,41%

SITI B&T Group: -7,59%

Softec: -4,18%

Somec: 1,58%

Sostravel.com: -3,82%

Spactiv: -1,07%

Spaxs: -4,12%

Sprintitaly: 0,43%

Telesia: 2,24%

TheSpac: -0,05%

TPS: -7,75%

Vei 1: 0,00%

Vetrya: -5,30%

Vimi Fasteners: 0,00%

Visibilia Editore: -25,41%

WIIT: -2,45%

WM Capital: -14,52%