MILANO (AIMnews.it) – L’Assemblea di Visibilia Editore ha preso atto della relazione del Collegio sindacale che, a maggioranza, ha dichiarato “di non aver ravvisato elementi censurabili nell’operato della società e del suo managementin relazione ai fatti sottoposti alla sua attenzionene”. La denuncia era stata presentata da Alevi srl (società della presentatrice televisiva Paola Ferrari) titolare di una quota del 5,6% nella quotata. La Ferrari si era dimessa a febbraio dalla sua carica di presidente di Visibilia Editore, insieme ad altri due consiglieri, indicando ragioni di natura professionale (qui).